Miccichè: Giudizio Universale e Requiem

Una sinestesia, una fusione unica della musica di Verdi e della forza visiva di Michelangelo. Si può descrivere così “Il Giudizio Universale – Requiem di Verdi” dello scenografo e regista romano Paolo Miccichè, che l’1, 3 e 4 agosto andrà in scena a Montreal in occasione della quarta edizione del Festival dell´Opera di Québec. Lo spettacolo, in programma grazie alla collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura di Montreal, è stato commissionato nel 2010 dal Palais des Festivals di Cannes e già rappresentato al Kremlin State Palace di Mosca. Nello spettacolo di Micciché, l’esecuzione del Requiem di Verdi sarà accompagnata dalla proiezione, sul fondo della scena, degli affreschi che adornano la Cappella Sistina: in questo modo il pubblico non avrà la sensazione di assistere a un semplice concerto, ma a un vera e propria opera. Questo aspetto innovativo, che permette sia agli artisti che al pubblico di immergersi completamente nella creazione, la rende unica nel suo genere. Solisti e membri del coro si esibiranno senza spartiti e in costume, accompagnati dall’Orchestra Sinfonica di Québec. Tra gli artisti ricordiamo il soprano Latonia Moore, il mezzo-soprano Eleni Matos, il tenore Manrico Tedeschi e il basso Luiz Ottavio Faria.
                                                                                                                                   da 9Colonne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *