BLINDUR: è uscito “Il punto di rottura” il nuovo 45 giri digitale

E’ uscito giovedì 29 ottobre, “IL PUNTO DI ROTTURA” il nuovo 45 giri digitale di BLINDUR, contente una speciale toy version del brano dall’omonimo titolo, già contenuto in “A” secondo album della formazione, al quale si accompagna una particolare rilettura di “Tu” di Umberto Bindi, a formare il Lato B di questa release.
 
Link all’ascolto del 45 giri “Il punto di rottura”: https://backl.ink/143252492
 
Una nuova piccola avventura musicale per la formazione partenopea guidata dal cantautore e produttore Massimo De Vita, che si dimostra ancora una volta prolifica nella sua produzione e instancabile nella sua attività. Infatti, dopo un’estate ricca di concerti e riconoscimenti importanti, tra cui la vittoria del Premio AFI e del Premio della Critica alla XXXI edizione di ‘Musicultura’ e della Targa “Beppe Quirici” per il miglior arrangiamento al Premio Bindi 2020, il gruppo aveva appena annunciato anche una nuova stagione dal vivo: una serie di appuntamenti in tutta la penisola, necessariamente annullati in seguito al recente DPCM.

Contemporaneamente all’uscita del 45 giri digitale, viene rilasciato anche il videoclip di una particolare live session realizzata per il format Cento, in cui Blindur si esibisce proprio nella toy version de “Il punto di rottura”.

Videoclip de “Il punto di rottura (toy version)” per Cento: 

Il video è diretto e realizzato da Valerio Casanova per “Cento”, il suo progetto di video live in presa diretta. Il brano suonato nel video è stato riarrangiato con strumenti giocattolo o quasi, dando alla canzone una nuova veste elettronica 8 beat e dream-pop, ispirata alle sonorità di band come Mum e Matmos.

La session è stata registrata in presa diretta sul lungomare di Napoli a settembre del 2020.

BLINDUR PARLA DE “IL PUNTO DI ROTTURA”

LATO A – Il punto di rottura

Questa è la quarta traccia di “A”, il nostro secondo disco. In origine un’esplosione folk rock trasformata in un dream pop lowfi, suonato con tutti strumenti elettronici giocattolo, cantata con una vecchia cornetta di un telefono.

L’idea, nata per il format youtube “Cento” di Valerio Casanova, ci ha fatto riarrangiare e rivalorizzare un brano che fin qui è spiccato più per la sua energia musicale che per il testo; nascondendo forse il suo lato più intenso, importante e particolarmente adatto a questo momento così delicato.

Dentro questa canzone c’è La consapevolezza di essere sopravvissuti a un naufragio, la certezza però che il nostro posto è li fuori, in mare aperto; la ricerca del posto dal quale veniamo, l’accettazione della propria vulnerabilità, la meraviglia di scoprirsi felici anche per il solo fatto di sentirsi, nonostante tutto, profondamente vivi.

LATO B – Tu

Questa canzone, pubblicata dal cantautore genovese Umberto Bindi nel 1959, l’abbiamo suonata per la prima volta in occasione del premio Bindi 2020, svoltosi lo scorso settembre e per il quale abbiamo vinto il premio Beppe Quirici per il miglior arrangiamento.

La canzone, in questa versione particolarmente trascinata, è una preghiera, un’invocazione alla ricerca della massima espressione dell’uomo, l’amore, nella sua accezione più ampia.

Immagini potenti, una melodia sofferta, parole profondamente semplici e sincere ci hanno da subito fatto innamorare di questo brano sconosciuto ai più, ma entrato di diritto nel nostro repertorio.

Blindur ha all’attivo due album in studio, partecipazioni in importanti festival internazionali e numerosi premi.

Il suo ultimo disco di inediti, “A”, è stato accolto con entusiasmo dalla critica, che lo ha recensito sulle principali testate, e portato a lungo in tour, consolidando l’apprezzamento del pubblico per il coinvolgente assetto live della formazione, che vanta oltre 350 concerti in Italia e all’estero con aperture che vanno da Damien Rice a Jonathan Wilson, passando per Niccolò Fabi, Cristina Donà, Tre allegri ragazzi morti e numerosi altri.

(Ph. di Riccardo Piccirillo)

Arianna Caracciolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.