“La Terra dei miei figli” il nuovo brano del cantautore Fabio Curto

Performer dal grande talento, già vincitore di “The Voice of Italy” nel 2015, Fabio Curto ha all’attivo un EP, un album di inediti, numerosi premi e moltissimi concerti in tutto il mondo, a testimonianza di un’urgente e costante attività live che lo ha portato negli anni ad esibirsi in festival internazionali quali il “Pizza Fest Toronto 2018” (Canada), l’“Italian National Ball 2018” (Australia), il Festival Internazionale delle Arti in Bielorussia, fino a piazze come il Teatro del Cremlino di Mosca.

Dopo il trionfo a Musicultura 2020, in cui è stato decretato Vincitore Assoluto con il singolo “Domenica”, il cantautore e polistrumentista, lo scorso 13 novembre, ha pubblicato un nuovo brano, preludio al prossimo lavoro di inediti, al quale si accompagna ora il videoclip, in cui Fabio Curto continua a celebrare le bellezze della sua terra, la Calabria.

Sulla scia del precedente “L’Altopiano”, infatti, già impreziosito dalle suggestive immagini del Parco Nazionale della Sila, anche il videoclip de “La Terra dei miei Figli” è ambientato nella splendida cornice della Sila Greca e traccia un immaginario che l’artista presenta con queste parole: il video vuole essere un mix di concetti quali la lunga strada che porta a conquistare la fiducia di un animale libero e selvaggio come un cavallo. Si vede come, una volta raggiunto questo obiettivo con dolcezza e metodo, la protagonista riesce a salire sull’animale senza sella dandosi al galoppo. 

“La Terra dei miei Figli” è ispirato a una storia vera, al sogno di un padre e di una madre rivolto ad una vita libera, in armonia con il duro lavoro, l’alternarsi delle stagioni, gli animali e la saggezza della natura in tutta la sua maestosa bellezza. Il taglio folk vigoroso e melanconico, reso tale anche grazie alla presenza di colonne portanti del folk italiano come Cisco e Fry, accompagna attimi di quella preziosa avventura rimasta ora nelle mani dei propri figli come una fiaccola accesa nella notte, quella notte che “prima o dopo passerà” mentre il vento corre ed il tempo sorride ai ricordi anche quando la mancanza trascina il cuore in mezzo alla tempesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.