L’Italiano tra letteratura, immagini e fumetti, la “XX Settimana della Lingua italiana” in Spagna

In Spagna, tra Madrid e Barcellona. Questo l’asse lungo il quale si celebrerà la “XX Settimana della Lingua Italiana” che si concluderà il 25 ottobre. “L’ Italiano tra parole e immagini: graffiti, illustrazioni e fumetti”, questo il titolo della rassegna ricca di iniziative, tutte on-line (come ci ha abituati ormai la pandemia), organizzate dagli Istituti Italiani di Cultura nel Paese.

Il programma di questa nuova edizione della “Settimana della Lingua Italiana” si snoda lungo variegata offerta di immagini, dai graffiti ai fumetti, realizzati in italiano.

L’IIC di Madrid, per l’occasione, presenta la collana pensata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, in collaborazione con Coconino Press – Fandango. 51 celebri fumettisti raccontano, attraverso le immagini, la contemporaneità dei musei italiani. Propongono ai più giovani una visione diversa delle collezioni museali. Il 20 ottobre, alle ore 12, sempre online, alcuni noti illustratori e direttori di musei,  racconteranno la loro esperienza nel dar vita a questo ambizioso e innovativo progetto.

L’IIC- Madrid, sempre nell’ambito della “Settimana della Lingua Italiana” e in occasione della celebrazione del centenario dalla nascita, dedica due interessanti iniziative a Gianni Rodari, illustre scrittore e pedagogista italiano. Si tratta della mostra virtuale “Figure per Gianni Rodari – eccellenze italiane”, prodotta da Bolognafiere Bologna Children’s Book Fair e dalla Regione Emilia Romagna. E del webinar “100 anni di Rodari e oltre”, con illustratori e studiosi dello scrittore italiano. Questo in programma venerdì 23 ottobre, alle ore 12.

Per partecipare ai webinar del 20 e del 23 ottobre è richiesta la registrazione.

“Dabolik a Barcellona”

Sul canale YouTube dell’IIC di Barcellona, invece, è in programma il progetto “Diabolik a Barcellona”. Questo prevede la pubblicazione di un albo speciale del celebre personaggio creato dalle sorelle Giussani nel 1962. L’evento è stato reso possibile grazie alla collaborazione tra l’Istituto e la storica editrice Astorina. La manifestazione culturale sarà presentato da Claudio Stassi, disegnatore di Diabolik e di altri popolari personaggi a fumetti come Dylan Dog.

Paolo Gervasi, dell’Università Pompeu Fabra, poi, proporrà un’appassionante e divertente analisi della trasposizione in fumetti, con i personaggi Disney, dei classici della letteratura italiana, da “Paperin Furioso” ai “Promessi topi”, passando per la “Paperopoli liberata”. Anche questo evento sarà disponibile sul canale YouTube dell’Istituto e al menù Eventi della pagina web www.iicbarcellona.esteri.it.

Infine, nel programma dei due Istituti è prevista la mostra virtuale “Il nuovo fumetto: temi, autori, linguaggi del graphic novel italiano”, prodotta da Lucca Crea e la fiera internazionale del fumetto Lucca Comics & Games”. Si potrà accedere all’evento attraverso i siti internet degli IIC di Madrid e Barcellona. Gli interessati, così, potranno conoscere storie e protagonisti di un genere che, nella sua contemporaneità, porta con sé tutta la ricchezza della tradizione del fumetto italiano. Quest’ultima mostra non sarà solo virtuale.  Sarà anche esposta nei locali della Scuola italiana di Madrid.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.