Residenze reali: alla scoperta di Buckingham Palace

Buckingham Palace è stata la residenza ufficiale londinese dei sovrani del Regno Unito dal 1837 e oggi è la sede amministrativa del Monarca. Anche se in uso per i numerosi eventi ufficiali e ricevimenti tenuti dalla Regina, le State Rooms a Buckingham Palace sono aperte ai visitatori  ogni estate. 

Buckingham Palace dispone di 775 camere. Queste includono 19 camere di stato, 52 camere reali e camere da letto, 188 camere da letto del personale, 92 uffici e 78 bagni. Nelle misure, l’edificio è lungo 108 metri attraverso la parte anteriore, 120 metri di profondità (compreso il quadrangolare centrale) e 24 metri di altezza. 

Buckingham Palace oggi 

Oggi, Buckingham Palace è un edificio funzionante e il fulcro della monarchia costituzionale del Regno Unito, che serve come sede per molti eventi reali e cerimonie per intrattenere capi di stato stranieri e per celebrare investiture e ricevimenti. 

Più di 50.000 persone visitano il Palazzo ogni anno come ospiti a banchetti di Stato, pranzi, cene, ricevimenti e feste in giardino. Sua Maestà accoglie anche un pubblico settimanale con il Primo Ministro e riceve gli ambasciatori stranieri appena nominati a Buckingham Palace. 

I ricevimenti si svolgono a Palazzo durante tutto l’anno per riconoscere il lavoro dell’industria, governo, enti di beneficenza, sport, il Commonwealth e molte altre aree. Ad esempio, nel 2013 The Queen ha ospitato un ricevimento per celebrare il Commonwealth, la Gioventù e l’Educazione, a cui hanno partecipato 350 ospiti provenienti da istituzioni accademiche di tutto il mondo e che ha incluso una performance dell’Orchestra giovanile del Commonwealth e del coro e, più recentemente, nel 2015, Sua Maestà ha ospitato un ricevimento per giocatori, organizzatori e sostenitori della Coppa del Mondo di rugby. 

Buckingham Palace è spesso un punto focale per importanti celebrazioni nazionali e commemorazioni. Nel 2002, un concerto di musica è stato messo in scena nel giardino di Buckingham Palace per celebrare il Giubileo d’oro della Regina, che ha incluso un’indimenticabile esecuzione di ‘God Save The Queen’ di Brian May dal tetto del Palazzo e alle celebrazioni del Giubileo di Diamante di Sua Maestà nel 2012 i membri del pubblico sono stati invitati a fare un picnic speciale nel giardino di Buckingham Palace. 

Il balcone di Buckingham Palace è uno dei più famosi al mondo. La prima apparizione registrata sul balcone reale ebbe luogo nel 1851, quando la regina Vittoria vi fece il primo passo durante le celebrazioni per l’apertura dell’esposizione Great Exhibition. Da allora, le apparizioni sul Royal Balcony hanno segnato molte occasioni speciali, dalle celebrazioni ufficiali di compleanno della Regina, ai Royal Weddings, così come eventi speciali di importanza nazionale come il 75o anniversario della Battaglia d’Inghilterra. 

La Regina e i membri della famiglia reale

Mentre Buckingham Palace è visto come il centro amministrativo della Monarchia, rappresenta anche una delle case di famiglia, oltre a custodire la Galleria della Regina e le Royal Mews. La regina ha dato alla luce il principe Carlo e il principe Andrea al Palazzo, e fino ad oggi gli avvisi di nascite reali e morti sono ancora attaccati alle ringhiere anteriori del palazzo. I battesimi del Principe di Galles, della Principessa Reale, del Duca di York e del Principe Guglielmo hanno avuto luogo nella Music Room e molti matrimoni reali sono stati celebrati a Buckingham Palace, più recentemente The Duke e Duchess a Cambridge. 

Gli uffici di coloro che sostengono le attività e i doveri quotidiani della Regina e del Duca di Edimburgo e della loro famiglia, come l’Ufficio del Segretario Privato e l’Ufficio Del Purse e tesoriere privato si trovano a Buckingham Palace. 

Storia di Buckingham Palace 

Giorgio III acquistò Buckingham House nel 1761 per sua moglie, la regina Charlotte, da utilizzare come confortevole casa di famiglia vicino al St James’s Palace, dove si svolgevano molte funzioni di corte. Buckingham House divenne nota come The Queen’s House, e 14 dei 15 figli di Giorgio III nacquero lì. 

Giorgio IV, al suo ascesa nel 1820, decise di ricostruire la casa, usandola per lo stesso scopo di suo padre Giorgio III. Con il progredire del lavoro, e fino alla fine del 1826, il re cambiò idea. Con l’aiuto del suo architetto, John Nash, iniziò a trasformare la casa in un palazzo. Il Parlamento accettò un bilancio di 150.000 sterline, ma il re insisteva per 450.000 sterline come cifra più realistica. Nash ha mantenuto il blocco principale, ma ha raddoppiato le sue dimensioni con l’aggiunta di una nuova suite di camere sul lato del giardino rivolto a ovest. Di fronte alla morbida pietra di Bath, lo stile esterno rifletteva l’influenza neoclassica francese favorita da Giorgio IV. 

Le camere ristrutturate sono le camere di stato che rimangono praticamente invariate dai tempi di Nash. Le ali nord e sud di Buckingham House furono demolite e ricostruite su scala più grande con un arco trionfale – l’Arco di Marmo – come fulcro di un cortile allargato, per commemorare le vittorie britanniche a Trafalgar e Waterloo. 

Nel 1829 i costi erano saliti a quasi mezzo milione di sterline e alla morte di Giorgio IV nel 1830, suo fratello minore Guglielmo IV assunse Edward Blore per finire il lavoro. Il Re non si trasferì mai nel Palazzo. Infatti, quando le Camere del Parlamento furono distrutte da un incendio nel 1834, il re offrì il Palazzo come nuova casa per il Parlamento, ma l’offerta fu rifiutata. 

La regina Vittoria fu la prima sovrana a risiedersi nel luglio 1837 e Il suo matrimonio con il principe Alberto nel 1840 ben presto presentò le carenze presenti nel Palazzo. 

Un grave problema per la coppia appena sposata era l’assenza di vivai oltre alle poche camere da letto per i visitatori. L’unica soluzione era spostare l’Arco di Marmo – che ora si trova all’angolo nord-est di Hyde Park – e costruire una quarta ala, creando così una pianta quadrangolare. Il costo della nuova ala fu in gran parte coperto dalla vendita del Royal Pavilion di Giorgio IV a Brighton. 

Blore aggiunse un piano attico al blocco principale del Palazzo e lo decorò esternamente con fregi in marmo originariamente destinati all’Arco di Marmo di Nash. L’opera fu completata nel 1847. All’inizio del secolo, la morbida pietra francese utilizzata nel fronte orientale di Blore, mostrava segni di deterioramento da richiedere la sostituzione. 

L’attuale piazzale del Palazzo, dove si svolge il Cambio della Guardia, è stato formato nel 1911, come parte del Victoria Memorial schema. Anche le porte e le ringhiere furono completate nel 1911; la Porta del Centro Nord è ora l’ingresso quotidiano al Palazzo, mentre la Porta Centrale è utilizzata per le occasioni statali e la partenza della guardia dopo cambio della guardia. Il lavoro fu completato poco prima dello scoppio della prima guerra mondiale nel 1914. 

Visitare Buckingham Palace 

Buckingham Palace è aperto al pubblico durante i mesi estivi e per un numero limitato di tour a dicembre, gennaio e a Pasqua ogni anno. Scopri di più sulla visita al Palazzo sul sito web Royal Collection Trust.

Foto The Royal Household © Crown Copyright

Arianna Caracciolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.