GRUPPO TEATRALE S. MARTINO / TROMELLO

gruppo16

 

 

Le festività natalizie si avvicinano e con esse il consueto ritorno del “Gruppo Teatrale San Martino di Tromello”, pronto a esordire, come di consueto, la sera di Natale con la nuova brillante commedia dialettale intitolata “Tucc i sant i voran la so candila”, presso il Teatro-Oratorio San Luigi di via Trieste. Lo scorso ottobre a Tromello si sono svolti i festeggiamenti e la rievocazione storica per il 330° anniversario della traslazione della Madonna della Donzellina, i cui fatti ritornano protagonisti e al centro della vicenda portata in scena dagli attori della compagnia tromellese, chiaramente in chiave spiritosa e fantasiosa: nel 1686, durante la dominazione spagnola, i conti Stampa proprietari della cascina Donzellina, ubicata tra Tromello e Remondò, decidono di demolire il cascinale in cattivo stato e di riedificarlo in un luogo meno malsano; si apre così il dibattito sulla nuova ubicazione del dipinto della Madonna conservato al suo interno e venerato dagli abitanti (ognuno per i propri interessi). Per deciderne la sorte verranno scelti due buoi, che dovranno trainare un carro senza guida, determinando così il paese vincitore della disputa, ma a rivelarsi fondamentale sarà l’astuzia degli abitanti del cascinale e, soprattutto, un importante intervento “dall’alto”. In attesa di ricevere il proprio pubblico a teatro e pronti per regalargli oltre due ore di sane risate e allegria, gli attori del “Gruppo Teatrale San Martino” segnalano alcune new entry nella “formazione” di quest’anno e sottolineano un ulteriore consolidamento della parte musicale. Ecco le date in programma: Natale, Santo Stefano, sabato 7, 14 e 21 gennaio (a cui si aggiunge la replica pomeridiana di domenica 22 gennaio) e infine sabato 4 e 25 febbraio. Il “Gruppo Teatrale San Martino” sorge nel 1977 (ma l’attuale denominazione verrà adottata solo a partire dal 1982; prima, infatti, il nome della compagnia era “Gruppo Teatrale Parrocchiale”), esibendosi sempre sul palcoscenico del Teatro-Oratorio San Luigi di Tromello. Le caratteristiche del Gruppo sono quelle di rinnovare la tradizione teatrale oratoriana tromellese, presentando commedie, scritte dagli attori stessi, di ambientazione locale, o quantomeno lomellina, che si avvalgono di una trama brillante, imperniata sulla battuta, sugli equivoci e sui colpi di scena e, perché no, anche per far riflettere su quei valori che sembrano scomparire. Si cerca di far rivivere, in chiave comica, quel dialetto e, soprattutto, quell’atmosfera che aleggiava una volta, al tempo dei nostri nonni, cose queste di cui oggi, purtroppo, si sta perdendo il ricordo. Si vorrebbe offrire un’alternativa ai giovani d’oggi, bombardati dai mass-media che propinano loro di tutto, tranne che i veri valori della vita, affinché non lascino scomparire del tutto queste tradizioni, tramandate solo oralmente nei nostri piccoli centri, che sono pur sempre cultura popolare ed hanno moltissimo da insegnare. Naturalmente gli attori (contemporaneamente anche autori e registi di se stessi), sono tutti dilettanti, con tutti i limiti conseguenti, ma pieni di tanta buona volontà e amore per il teatro e le tradizioni locali, il cui unico compenso rimane il consenso del proprio pubblico . Del resto per chi, pur nel suo piccolo e con i propri limiti, fa teatro con vera passione e tanto entusiasmo, non c’è nulla di più bello ed appagante del sano divertimento provocato dalle prove spassosissime, dalle simpatiche risate e dai caldi applausi tributati dal pubblico che si ama. / Le prenotazioni sono disponibili presso il Caffè della Torre di piazza Campegi (tel. 327-0283909). Per ulteriori news e per rimanere sempre aggiornati, vi invitiamo a visitare il sito web www.gruppoteatralesanmartino.it

Michele Olivieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *