In Venezuela nasce una catena di locali tutta aretina

AREZZO – In Venezuela e a Miami nasce una catena di locali dall’identità tutta aretina. Nel Paese sudamericano ha preso forma un progetto di ristorazione che, ispirato agli studios di Cinecittà, ha l’ambizione di diffondere e di valorizzare il meglio del made in Italy attraverso il buon cibo e gli elementi più innovativi del design industriale. Questa catena ha visto la luce nelle città venezuelane Caracas e Isla Margarita, con sette locali caratterizzati da una forte aretinità dal momento che la loro progettazione e realizzazione è stata affidata all’azienda Aba Arredamenti. Forte di oltre sessant’anni di attività alle spalle, questa realtà ha vissuto una rapida crescita che le ha permesso di imporsi a livello internazionale come esempio di creatività e maestria artigianale, ponendo la propria firma su ristoranti, bar e gelaterie nelle principali città europee, da Londra a Mosca.
Il progetto venezuelano ha visto per la prima volta Aba lavorare anche nel nuovo continente, per dar forma ad una catena di pizzerie, gelaterie e pasticcerie ad oltre ottomila chilometri dalla sede di Arezzo. I cinquanta dipendenti sono stati così coinvolti prima nello studio e nella progettazione di un concept innovativo volto a tradurre in chiave moderna alcuni aspetti tipici dell’italianità, a partire dal colore rosso-nero ispirato alla Ferrari e dai richiami cinematografici a CineCittà, per poi realizzare artigianalmente i singoli componenti ed infine assemblare il tutto in Venezuela. «Questo progetto – afferma Massimo Giaccherini, presidente e responsabile dello studio progettazione, – rappresenta per la nostra azienda un eccezionale motivo d’orgoglio perché siamo stati scelti per esprimere l’eccellenza del made in Italy. Si è trattato di una scommessa perché è la prima volta che lavoravamo oltre-oceano ma, coordinando e svolgendo tutto da Arezzo, abbiamo raggiunto un risultato che ha ricevuto molti giudizi positivi e che potrebbe ora aprirci nuove prospettive».
La stessa catena, infatti, metterà radici anche in Florida, con due locali a Miami che saranno nuovamente affidati ad Aba. Ancora una volta, dunque, l’azienda sarà chiamata a mettersi in gioco per cercare nuove soluzioni ed arredi affini al gusto e alle tendenze della ristorazione statunitense. «La capacità di adeguarci ad ogni situazione è alla base del nostro lavoro – aggiunge Giaccherini. – Progettando ogni locale con un aspetto unico e innovativo, siamo diventati sempre più ambasciatori nel mondo di una creatività e di una maestria artigianale che da sempre è motivo di vanto per l’Italia e per la nostra terra».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *