Qualità e spinta delle microaziende leitmotiv di SAOEUR e WINE FESTIVAL

Quando si parla di tradizione e di qualità gastronomica si dice SAOEUR, la grande Mostra Mercato dei prodotti che meglio rappresentano le eccellenze regionali d’Italia.

La 13° Edizione della rassegna, che si terrà a Forlì dal 22 al 24 Gennaio 2016, vedrà l’allestimento di stand con prodotti alimentari senza dimenticare quelli agricoli, gli industriali, l’artigianato oltreché tutto per i servizi professionali.
A tutto ciò verranno affiancati focus tematici ed anche realtà laboratoriali e corsi – anche per bambini – così che ogni fruitore possa consapevolizzarsi su tutto il processo che fa di un prodotto un servizio finito e pronto per il mercato.

Ma SAOEUR è anche Salone del buon bere con la seconda Edizione del Wine Festival, attraverso la quale apprezzare etichette Romagnole (ben 60) come le Toscane e le Marchigiane. Il WINE FESTIVAL 2016 ancora una volta vuole pertanto diventare portabandiera della qualità e di quella cultura enologica tipica del nostro Paese.

E chi dice che l’acqua è tutta uguale, verrà smentito dall’incontro con Adam, l’Associazione di degustatori di acque minerali che firma i corsi di primo e secondo livello per IDROSOMMELIER che permetterà di conoscere la varie tecniche per abbinare al meglio cibo e acque da tavola. Non tutti, infatti, sanno che a tavola accanto alla “Carta dei Vini” esiste la “Carta delle Acque” tra le quali scegliere la giusta combinazione per valorizzare ogni occasione.
SAOEUR è, dunque, un prezioso momento di incontro e confronto tra produttori, operatori e fruitori, tramite un momento esperienziale imperdibile.
Anche per il prossimo appuntamento,infatti, l’attesa in fatto di numeri è davvero elevata, anche viste le oltre trentacinque mila persone che non hanno voluto mancare la visita all’edizione di quest’anno.
SAOEUR come ricetta vincente di un know-how tutto italiano che sa unire il meglio dell’enogastronomia nazionale in questa occasione unite alla doverosa spinta alle micro aziende territoriali, solitamente le meno valorizzate.

La manifestazione è aperta al pubblico privato e di operatori. Il prezzo al pubblico del biglietto intero di ingresso alla manifestazione è fissato in € 7,00, il ridotto in € 5,00.

                                                                                                           Silva BOS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.