Bonetti espone a Nizza

A partire dal 2 dicembre 2015 e per cinque mesi, la Caisse d’Epargne Côte d’Azur, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana, espone nel suo Espace Ecureuil in piazza Masséna a Nizza le opere di Franco Bonetti, pittore e scultore d’eccezione.
L’artista, nato a Firenze, ha però studiato in Emilia Romagna, dove ha avuto modo di collaborare con registi e scenografi come: Gae Aulenti, Sandro Sequi, e Luca Ronconi. Dal 1982 coltiva una passione sfrenata per il teatro per il quale è costumista e scenografo, ma la sua arte non ha limiti: si è spesso adoperato in pale d’altare, vetrate, affreschi nonché la raffigurazione di testi importanti, come ad esempio la Gerusalemme Liberata di Torquato Tasso.
Quella che si terrà prossimamente a Nizza dunque, sarà una mostra inedita interamente dedicata alle sue opere su plexiglas, dal titolo “Prima della Parola”.
Da qualche anno infatti, Franco Bonetti lavora a un codice molto personale che lo fa inserire di diritto nel solco di movimenti come l’immaginismo, il lettrismo e in particolare l’ipergrafia.
Il suo modo originale di utilizzare un materiale poliedrico come il plexiglas, lo colloca tra quei rari artisti che non cessano di rimettersi in questione e che hanno un vero messaggio da trasmettere, tramite lo sfrenato uso dei colori più vivaci, di contrasti e di combinazioni, che difficilmente possono lasciare indifferente lo spettatore.
Un evento interessante, che ancora una volta fa emergere all’estero una personalità italaiana di spicco.

                                                                                                     Marisol BERTERO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.