Hermitage incantato da Dante

Quest’anno si celebrano i 750 anni dalla nascita di un genio dell’arte italiana: Dante Alighieri.
E per commemorare il grande poeta fiorentino, autore della celeberrima Divina Commedia, primo volume scritto interamente in lingua volgare italiana (quella che poi sarebbe diventata il nostro idioma corrente), si stanno creando eventi e manifestazioni in tutto il mondo. Il 18 novembre si farà tappa nella stupenda città di San Pietroburgo, la capitale degli Zar, presso il Teatro del Museo dell’Hermitage,dove Massimiliano Finazzer Flory terrà la lettura teatrale del V Canto dell’Inferno dantesco, che tutti sanno essere dedicato alla vicenda di Paolo e Francesca. I due cognati innamorati, non fecero in tempo a vivere il loro amore nato sulle pagine della storia di Lancillotto e Ginevra, perché sono sati scoperti e uccisi da Gianciotto Malatesta, marito e fratello dei due giovani. L’evento è organizzato nell’ambito del progetto multimediale italo-russo “Quali colombe dal disio chiamate. Visioni e suoni tra Russia e Italia: Dante, Cajkovskij, Martini”. Durante la lettura l’attore sarà accompagnato al pianoforte da Maurizio Baglini.
L’incontro si terrà alle ore 19, classico orario teatrale, e sarà un’ottima occasione per gli amanti della letteratura italiana per rispolverare la conoscenza di uno dei poemi più belli mai scritti.
                                                                                                            Marisol BERTERO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *