AMLETO

Venerdì 14 agosto prosegue “2015: Odissea nel Teatro”, terzo dei quattro programmi in cui si articola la ricchissima proposta cinematografica del “Nuovo Cinema Rovello” che, per tutta l’estate, fino a settembre, trasforma il Chiostro Nina Vinchi (via Rovello 2) in una vera e propria sala all’aperto, con un ciclo diverso ogni giorno della settimana. Dopo Morte di un commesso viaggiatore di Volker Schlöndorff , il sesto di nove titoli – sempre il venerdì alle ore 21.15 – è Amleto di Kenneth Branagh. “Hamlet” è senza dubbio il più ambizioso dei progetti cinematografici che Kenneth Branagh trasse dall’opera di Shakespeare. A partire dalla lunghezza – quattro ore -, dalla sceneggiatura, che lo stesso Branagh firmò, fino al cast, ove compare il gotha del cinema inglese, se non addirittura mondiale.Girato nell’Oxofordshire e collocato in una temporalità altra, rispetto all’originale, evoca le atmosfere della Russia zarista, o di pellicole come Mayerling. Rispetto a Shakespeare, Branagh si concede alcune “licenze”, indubbiamente favorite dal mezzo cinematografico: per tutte l’uso del flashback. Nell’originale, Billy Cristal (il becchino) parla con un curioso accento newyorchese. Nella versione in italiano proiettata questa sera, ricordiamo è Massimo Popolizio a prestare la voce a Branagh. Per il doppiaggio, l’attore italiano è stato premiato con il Veretium d’Oro e con il Nastro d’Argento. “Due mesi di film, nove titoli che si portano una scia di ricordi, ciascuno imperdibile a suo modo per diverse ragioni”, spiega il curatore della rassegna, Maurizio Porro. “Nove film della memoria da quattro e cinque stellette che molti giovani forse non hanno mai visto su grande schermo e che servono a ricordarci come sono forti e potenti i rapporti di complicità, di dare e avere tra cinema e teatro. Un cinema che vale sempre la pena di ripassare, un eterno confronto in divenire tra il fascino del palcoscenico e quello del grande schermo, mescolando e sommando alcuni dei migliori attimi fuggenti.” Ingresso gratuito con prenotazione a comunicazione@piccoloteatromilano.it Per informazioni e prenotazioni telefoniche 02.72.333.301
                                                                                          Michele OLIVIERI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *