DRAKULA

Un gruppo di ragazzi dei sobborghi metropolitani che vive ai margini del mondo e del tempo, sono intenti a… non fare niente, la noia la fa da padrone. Giocando con i rituali primitivi e sciamanici, i ballerini reinventano credenze e magie, esaltando il movimento, il ritmo e le figure in un vortice di iniziazioni. Tutto questo li porterà a celebrare “Drakula”, esempio eterno di inquietudine e di avida passione che, arriva e si innamora al primo sguardo scambiato con una ragazza del gruppo, in mezzo al tumulto di una festa. Seduzione e morte. La storia, è fondata sui violenti contrasti delle passioni, ma anche su sottili e spesso raffinate notazioni dei sentimenti, del dolore, dell’amore e della morte. Un balletto con una recitazione a tinte forti, basata su una trama romanzesca, ricca di colpi di scena e al limite dell’inverosimile, scopertamente mirata a sorprendere lo spettatore. I personaggi sono tratteggiati in modo netto suddivisi in modo manicheo fra buoni e cattivi. È un nuovo stile d’interpretazione e lirismo drammatico, tra un’opera classica (Capuleti e Montecchi) e un’opera moderna (West side story). La compagnia “Jas Art Ballet” è una Compagnia di giovani ballerini italiani provenienti da orizzonti e formazioni diverse, diplomatisi in importanti Accademie classiche e contemporanee, italiane ed europee, quali l’Accademia del Teatro alla Scala, London Contemporary Dance School, Biennale Danza Venezia.
I danzatori uniscono un solido background tecnico ad una personalità brillante e duttile. La caratteristica originale della Compagnia è la capacità e la voglia di affrontare esperienze insolite, fuori dal repertorio tradizionale. Lo stile si ispira alle drammaturgie contemporanee dove l’espressione diventa energia, emozione e passione. “Jas Art Ballet” si avvale della partecipazione del ballerino solista Ospite Andrea Volpintesta, nel ruolo di Drakula. (Balletto in un atto su Soggetto di Laurent Gerber e Massimiliano Volpini. Musiche di Nicola Urru. Musica dal vivo eseguita da Nicola Urru alla chitarra elettrica, Beppe Cacciolla alle percussioni. Coreografia di Massimiliano Volpini. Regia di Laurent Gerber. Costumi di Erika Carretta. Luci di Massimiliano Volpini e Laurent Gerber. Proiezioni di Nicola Urru. Drakula: Andrea Volpintesta (Primo Ballerino Ospite). In scena il 4 e 5 settembre alle ore 21.15 a Busseto presso le Scuderie di Villa Pallavicino.
                                                                                            Michele OLIVIERI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *