LA SETTIMANA DELLA DANZA

Dal 26 al 30 Aprile il “Balletto del Sud” presenta “La Settimana della Danza 2015”, un ampio progetto di spettacoli, stage, conferenze e matinée per le scolaresche realizzato presso i “Cantieri Teatrali Koreja” di Lecce. La direzione artistica del progetto è affidata a Fredy Franzutti, coreografo e direttore del Balletto del Sud, compagnia che ha raggiunto con successo il 20esimo anno di attività. La settimana della danza ha come obiettivo quello di: diffondere nuovi linguaggi con spettacoli che affrontano soggetti e temi legati alla contemporaneità; approfondire gli stimoli visivi e musicali utilizzati negli spettacoli, mediante conferenze divulgative con contenuti musicali e di storia dell’arte; creare un nuovo pubblico per mezzo della sensibilizzazione di associazioni culturali presenti sul territorio, di operazioni di coinvolgimento realizzate in altri siti della città e di matinée per le scolaresche; formazione specifica della danza con la realizzazione di master class, stage e lezioni aperte. La settimana della danza è realizzata in occasione della giornata mondiale della danza che si festeggia ogni anno il 29 Aprile promossa dall’International Dance Council dell’UNESCO. Una giornata che accomuna tutti i paesi del mondo. Gli spettacoli in programma sono: “Le Quattro Stagioni” e “Serata Stravinskij”, due tra le produzioni più contemporanee del repertorio della compagnia fondata dal coreografo Fredy Franzutti nel 1995. “Serata Stravinskij” (L’uccello di Fuoco e La Sagra della Primavera) – Domenica 26 aprile ore 19,30 / mercoledì 29 e giovedì 30 aprile ore 21,00: Titolo tra i più interessanti della tournée 2015/2016 del Balletto del Sud, “Serata Stravinskij”, è un programma di balletto che diffonde presso il grande pubblico, un repertorio storico di eccezionale importanza e lo fa con la consueta originalità del coreografo Fredy Franzutti. Originalità riconosciuta dai numerosi spettatori che assistono agli spettacoli della sua tournée nei diversi teatri e festival nazionali ed internazionali e ne hanno decretato il successo ad ogni replica. L’Uccello di Fuoco è ambientato in una terra che si identifica con la Siberia, nel conflittuale rapporto con la confinante Mongolia; una Russia preistorica, dove un principe di stirpe reale ma guerriero, il principe Ivan, salva la bella principessa Zarievna, prigioniera del terribile mago Katscheij, grazie all’aiuto del magico uccello dalle piume di fuoco. La speciale rivisitazione di Fredy Franzutti de “L’Uccello di Fuoco, è ispirata ai film di avventura fantasy, proponendo la figura del principe come eroe distruttore dal cuore di pietra. “La Sagra della Primavera” è considerato unanimemente una meraviglia della cultura del ‘900 europeo. Dalla prima edizione ad oggi diversi coreografi si sono misurati con il brano ricco di suggestive e violente sonorità, sino alla trasposizione di Franzutti che sposta geograficamente la vicenda nell’Italia più retriva e arcaica del meridione. Sul naturale accostamento del soggetto originale al fenomeno del Tarantismo che vedeva la donna punta dalla tarantola danzare fino allo sfinimento per esorcizzare il male del veleno, si basa la drammaturgia del nuovo balletto di Franzutti che trova riferimenti e citazioni nella cultura popolare precipua del Salento. La produzione è impreziosita dalle scene tratte dai dipinti del pittore Ezechiele Leandro. “Le quattro stagioni” di W.H. Auden (performance di teatro e danza), lunedì 27 e martedì 28 aprile ore 21.00. Lo spettacolo ha più di un motivo di interesse: musicalmente, perché “le Stagioni” di Vivaldi sono intervallate da testi recitati del poeta inglese W. H. Auden e da citazioni di musiche registrate di John Cage; per le scenografie dipinte da Isabella Ducrot, nota artista romana sensibile alla contemporaneità astratta; per l’impegno di ricerca e qualità della compagnia di Fredy Franzutti, che si presenta con uno spettacolo inusuale e originale di teatro (le poesie sono recitate dal valido attore Andrea Sirianni) e danza. L’argomento trattato utilizza le stagioni, intese come mutamento climatico dell’anno solare – ispirazione di base del capolavoro di Vivaldi – per riflettere sulle fasi della vita dell’uomo.Le stagioni della vita o meglio dei sentimenti sono legate alla reazione emotiva dell’individuo collettivo agli eventi che accadono. Per sostenere la tesi Franzutti affida la legazione dei quadri danzati alle rime del poeta inglese (americanizzato nel 1939) Wystan Hugh Auden e alla sua analisi, spesso “peggiorista” – attributo che Auden aveva coniato per se – della società dell’uomo comune o meglio qualunque definito “l’ignoto cittadino”. Scopriamo che l’alternarsi delle stagioni delle emozioni altro non è che la Vita in una società con la paradossale centralità riservata a chi non conta nulla – quei cittadini ignoti che il potere modella come cera, l’industria sfrutta come servi e l’arte canta come eroi. “Le Quattro Stagioni” che ha debuttato al Teatro Politeama Greco di Lecce nel 2012 è stato prodotto in Puglia con il sostegno di PO FESR 2007/2013 – Asse IV – Produzione di nuovi spettacoli in “prima nazionale”- Teatro/Danza, progetto affidato dalla Regione Puglia al Teatro Pubblico Pugliese ed ha replicato, riscuotendo ampi consensi di pubblico e critica, in diversi teatri e festival italiani come il Teatro Verdi di Pisa, il San Niccolò di Chioggia, numerosi comuni della Puglia e, dopo le date ai Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, continuerà la sua tournée in Calabria e nel 2016 debutterà al Teatro Olimpico di Roma. Inoltre in programma anche Conferenze e matinée per le scolaresche con “La scuola a teatro”. Nell’ambito de La Settimana della Danza, la prima ballerina del Teatro alla Scala di Milano Gilda Gelati tiene uno stage di danza classica domenica 26 e lunedì 27 aprile 2015. • Mercoledì 29, alle ore 19.45, ha luogo una lezione aperta di danza contemporanea con esibizione di coreografie a cura degli allievi della Scuola del Balletto del Sud. • Giovedì 30, alle ore 19.45, ha luogo una lezione aperta di danza classica I e II corso con esibizione di coreografie a cura degli allievi della Scuola del Balletto del Sud. Per informazioni e prevendite sulla Settimana della danza: Cantieri Teatrali Koreja, Via Guido Dorso – Lecce, tel. 0832.242000 – Balletto del Sud, Via Biasco 10 – Lecce, tel. 0832.453556. Vendita on-line su ciaotickets.com.
                                                                                                 Michele OLIVIERI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *