VLADIMIR E VOVKA ASHKENAZY

Un evento eccezionale al Teatro di Milano che il 28 aprile ospiterà Vladimir e Vovka Ashkenazy nel concerto per due pianoforti il cui ricavato sarà devoluto all’Istituto don Orione. È un grande onore per il Teatro di Milano! La nuova sala milanese ha infatti il privilegio di ospitare uno dei massimi interpreti musicali di tutti i tempi. In programma il “Divertissement a? la Hongroise D818” di Franz Schubert e la “Rhapsdie Espagnole” di Maurice Ravel nella prima parte; le “Symphonic Dances Op. 45 ” di Sergei Rachmaninoff nella seconda. Vladimir Ashkenazy, diplomatosi al Conservatorio Musicale di Mosca, si e? subito dimostrato un talento del pianoforte esibendosi nel 1953 nella sala del Bol’shoj come primo interprete del concerto per pianoforte e orchestra di Kabalevskji. Interprete lucido e impeccabile virtuoso si e? imposto grazie al suo talento nel panorama internazionale suonando nei principali teatri di tutto il mondo (in Italia alla Scala e alla Fenice di Venezia) e incidendo numerosi dischi e cd di grandissimo pregio e valore artistico. Vovka Ashkenazy, ha ereditato dal padre la passione per la musica iniziando lo studio del pianoforte all’eta? di sei anni. Artista di spiccata personalita? ha debuttato al “Barbican Centre” con la “London Symphony Orchestra” nel celebre concerto per pianoforte e orchestra di Tchaikovsky. Da allora la sua brillante carriera l’ha portato in giro per il mondo e nei migliori studi di registrazione per una delle piu? prestigiose etichette di musica classica: la Decca. www.teatrodimilano.it
                                                                                                 Michele OLIVIERI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *