California: Marco Paoli in mostra

La fotografia non è solo una forma di espressione, e non è solo immortalare un momento per ricordarlo: è arte, e come tale va apprezzata, studiata e ammirata.
E grandi fotografi italiani spopolano all’estero, come il toscano Marco Paoli, che a breve sbarcherà in California.
Paoli, diplomato al DAMS di Bologna, ha lavorato negli anni Ottanta con Alessandro Benvenuti e il Gruppo Giancattivi nell’ambito teatrale e cinematografico. Negli anni a seguire si è unito al GMM- Giovanotti Mondani Meccanici, un team di italiani che fa un uso non convenzionale delle nuove tecnologie elettroniche abbinandole ad altre forme di espressione e di comunicazione, tutto ciò attraversando trasversalmente diversi ‘settori’ in maniera orizzontale: dalla video e computer art al teatro e al cinema, dalle video-computer-installazoini in musei e gallerie a concerti e performance in spazi metropolitani. Il suo credo, in quanto viaggiatore, è che il viaggio è un’avventura spirituale tramite la quale bisogna andare in cerca di qualcosa che custodiamo dentro di noi, ma che il più delle volte abbiamo dimenticato di avere. Nelle sue opere, molto introspettive, c’è l’esplorazione della fotografia come memoria individuale.
Marco Paoli dunque, presenterà all’Istituto Italiano di Cultura di San Francisco ben 16 grandi stampe fotografiche, tutte rigorosamente (come è nel suo stile) in bianco e nero tratte dal suo ultimo lavoro intitolato “Silenzio”, e dalla sua prossima pubblicazione “Ethiopia”.
L’esposizione verrà inaugurata il 2 aprile, e si chiuderà il 2 maggio, e sarà davvero imperdibile per gli appassionati del genere.
Per maggiori informazioni http://www.marcopaoli.com/portfolio.asp
                                                                                                Marisol BERTERO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *