NUDA E CRUDA

Anna Mazzamauro approda al Teatro Sala Fontana insieme a una piccola grande orchestra parlante formata da fisarmonica, pianoforte e contrabbasso con “Nuda e Cruda”, il nuovo show da lei stessa ideato e interpretato. Lo spettacolo non vuole apparire come una minaccia per il pubblico, semmai un’esortazione a spogliarsi dei ricordi cattivi, degli amori sbagliati, dei tabù del sesso, a liberarsi dalla paura della vecchiaia, ad esibire la propria diversità attraverso risate purificatrici. Uno spettacolo sagace e liberatorio, insolente e mite, audace e timido, divertente e impegnato che trova nei vari dislivelli emotivi l’energia teatrale e coinvolgente per magnetizzare il pubblico e condurlo all’interno dello spettacolo e all’interno di se stesso senza filtri inibitori, senza ombre protettrici, con trasparenze dichiarate che la scenografia diafana e iridescente asseconda ed esalta. Un omaggio al varietà e al cabaret che evoca gli show anni Ottanta del sabato sera. La regia spia tutti gli stimoli, anche i più reconditi, le più ardite associazioni stimolate dalla bravura dell’attrice-autrice, dalle preziose musiche originali di Amedeo Minghi affinché questo fluire di parole e canzoni diventi teatro, disegni una drammaturgia equilibrata, scorrevole e limpida, volutamente mimetizzandosi per consegnare al pubblico la nitida “semplicità” delle complessità risolte. In scena al Teatro Sala Fontana di Milano dal 12 al 15 febbraio 2015. www.teatrosalafontana.it

                                                                                                           Michele OLIVIERI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *