La Russo Art Gallery a Istanbul

Una delle più prestigiose e antiche gallerie d’arte italiane, la Galleria Russo di Roma, sta per completare un passo molto importante, che cambierà radicalmente la sua immagine agli occhi del mondo culturale: aprirà infatti i battenti tra poco più di un giorno (come ci ricorda il count down sulla home page del loro sito internet) la loro nuova sede a Istanbul.
Fondazione ricca di storia, la prima galleria della famiglia Russo aprì i battenti nel 1898 a Roma, in via del Babuino, e venne poi traslocata nella splendida cornice di Piazza di Spagna. Nel corso degli anni, i titolari dell’esposizione hanno stretto amicizie e accordi con alcuni dei più importanti artisti contemporanei, come Giorgio De Chirico e Mario Schifano, diventando un importante punto di riferimento per il mercato artistico. La famiglia Russo non si è limitata alla sede romana, ma ha continuato ad aprire sedi in giro per l’Italia, e nel 1984 sono tornati di nuovo in via del Babuino, per festeggiare il centenario con un’esibizione di arte italiana del XX secolo con quadri di: Campigli, Guttuso, Gentilini, Sironi, Boccioni, Cambellotti, Afro e molti altri.
Oggi invece la Galleria si prepara a sbarcare all’estero, nell’altra importante capitale dell’antichità: Istanbul, e precisamente sarà situata nel cuore di Beyoglu, il quartiere più vivace e cosmopolita della città. La serata inaugurale, in programma proprio per domani, 10 Novembre, proseguirà poi a Palazzo di Venezia, residenza dell’Ambasciatore d’Italia in Turchia, con una cena a cui prenderà parte l’ambasciatore Gianpaolo Scarante, secondo il quale “l’apertura della nuova sede della Galleria Russo nel cuore di Istanbul, a poche centinaia di metri dalle sedi delle principali istituzioni italiane presenti in città, sarà un ulteriore importante tassello per avvicinare il pubblico turco all’arte e alla cultura italiana e per creare un ponte ideale tra artisti nazionali e locali”. L’inaugurazione della Russo Art Gallery si inserisce all’interno del ricco circuito di appuntamenti della nona edizione di Contemporary Istanbul, fiera d’arte contemporanea della capitale turca, che dal 13 al 16 novembre ospiterà tra gli altri anche lo stand della Galleria Russo.
Presso questa nuova sede, la Russo Art Gallery presenterà gli artisti che da anni sono esposti a Roma: dalle coloratissime e imponenti biblioteche di Massimo Giannoni alle vedute metropolitane di Tommaso Ottieri, dalle grandi tele di Manuel Felisi alle creazioni originali di Enrico Benetta, dai ritratti di Roberta Coni alle eleganti geometrie di Roberto Foreani, dai plastici nudi di Paolo Troilo alle rigorose alchimie di Angelo Bucarelli.
Federico Russo, attuale direttore della Galleria, ha voluto così spiegare l’intento di aprire una sede in Turchia: “La nuova sede di Istanbul vuole porsi come punto d’incontro di diverse culture e, parallelamente, centro artistico e culturale stimolante e ricco di prospettive per il futuro. Esiste infatti un sempre più evidente scollamento fra linee culturali ufficiali e apprezzamenti di un pubblico sempre più smarrito, e la Galleria Russo, con il suo lavoro e la nuova apertura, tenta di dimostrare che può ancora esistere un compromesso fra avventate, frettolose e superficiali fughe in avanti e passatismo”.
La Galleria Russo è una realtà italiana che ancora crede nello sviluppo, nel futuro e soprattutto nell’arte che da sempre pulsa nel nostro Paese.
                                                                                                                          Marisol BERTERO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *